Mercoledì 24 Novembre 2021, diverse classi dell’IIS Primo Levi di Badia Polesine hanno assistito all’ interessante lezione-spettacolo proposta da “Arteven” sull’importanza della musica nel Purgatorio, dedicata esclusivamente alle classi quarte, che durante l’anno scolastico, approfondiscono proprio la seconda cantica della Divina Commedia.
Il Dirigente Scolastico Amos Golinelli dando inizio all’incontro ha sostenuto questa esperienza ribadendo che è necessario ricominciare con queste attività extracurricolari, dopo anni di divieti causa Covid. Successivamente, l’attore Matteo Campagnol ha intrattenuto gli studenti con un’interessante lettura sulla ricorrente presenza dell’arte all’interno del Purgatorio. Oltre alla spiegazione di come sia strutturato ed organizzato, ha focalizzato il proprio commento sulla musica, che lega le anime alla “montagna” come le corde di una chitarra sanciscono il legame tra lo strumento ed il suono. “Il Purgatorio è un musical, quivi per canti si entra”, recita l’ attore. Qualsiasi cosa confluisce a dare coralità e musicalità ai diversi canti, tanto che Campagnol, durante l’intensa lettura da lui presentata, ha accompagnato il tutto a suono di chitarra e fisarmonica. “La cantica delle canzoni” è il titolo della lezione spettacolo, proprio perché Dante racchiude all’interno di essa tutti i generi musicali, che l’attore veneziano ripropone in chiave più moderna: dal rap al country, dal rock al classico. “Ci invita a fare nostro ciò che magari ci risulta più difficile o lontano – sottolinea Umberto, un allievo di classe quarta – facendo leva sulle nostre passioni, per fare in modo che ne siamo più coinvolti. I salmi e le preghiere del Purgatorio sono riletti in modo attuale secondo basi musicali odierne e questo fa riflettere su come la musica fosse l’unica scappatoia delle anime, che dopo anni, se non secoli, di tormenti, potevano ascendere al Paradiso.” Campagnol ha invitato i ragazzi a fare lo stesso, ad utilizzare i loro interessi per crearsi una seconda possibilità: anche oggi l’arte e la musica sono chiavi di interpretazione che permettono di migliorare l’anima e di alleggerirla, proprio come succedeva nel Purgatorio.
“Per l’occasione alcuni studenti sono diventati anche “giornalisti” - sottolinea il Dirigente Scolastico - curando sia la parte informartiva sia la parte fotografica di questo comunicato, desiderosi di far sapere anche fuori dalle mura della loro scuola ciò che si fa, per farli diventare adulti migliori.”

C.M.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Carlino_08_12_2021.jpg)Carlino _08_12_2021225 kB
Scarica questo file (LaVoce_29_11_2021.jpg)La Voce _29_11_2021408 kB
Scarica questo file (RovigoOggi_27Novembre.pdf)RovigoOggi_27_11_2021858 kB

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.